Pagina:Gazzetta Musicale di Milano, 1886.djvu/221

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

\version "2.22.0"

\parallelMusic voceUno,voceDue {
%   \partial 2 fis8 g a b |
%   \partial 2 d8 a' d a |
% 
% %% 1
%   a8 fis g a fis e16 fis d8 a' |
%   \repeat unfold 2 { d,8 a' d a } |
% 
% %% 2
%   g8 fis e d g16 fis e fis d e fis g |
%   \repeat unfold 2 { d,8 a' d a } |
% 
% %% 3
%   a16 g a b a4 fis,8 g a b |
%   \repeat unfold 2 { d,8 a' d a } |
% 
% %% 4
%   a8 fis g e fis e16 fis d8 a' |
%   d,8 a' d a <d, d'>4. d8 |
% 
% %% 5
%   g8 fis e fis g16 fis e d cis d e cis |
%   a'8 d a d, g4 a |

%% 6
  d8 a d,4 fis''16 e fis g fis g a b |
  s2 d |

%% 7
  a16 b c! b a b g a fis g e fis d a' e fis |
  d2 d |

%% 8
  g16 e fis g e fis d e fis e d cis d e fis g |
  d2 b4 g |

%% 9
  a8 fis,16 gis a4 fis16 e fis g! fis g a b |
  a4. cis,8 <d a' d>2 |

%% 10
  a16 g fis g a b g a fis g e fis d e fis g |
  d2 d |

%% 11
  a16 fis g a b a g a b cis d e cis d e cis |
  fis4 g b8 g a4 |

%% 12
  <a d>8 b16 cis d4 fis8 g a b |
   <d, d'>4. d'8 <d a' d>2 |

%% 13
  a8 fis g a b4 a |
  d2 <g b g'>4 <d d' fis> |

%% 14
  b16 cis d8 cis b a b16 a gis8 e |
  <g g'>8 d a' e <fis, fis' cis'> d e4 |

%% 15
  <a,cis a'>2 fis8 g a b |
  a4 cis, d'8 e fis g |

%% 16
  a8 fis g a <g b>16 a g fis g8 fis16 g |
  d8 d, e fis <g d'>4 e |

%% 17
  a8 b16 cis d8 e16 d cis8 d16 cis b a b8 |
  fis8 g b g <a a'> d4 <e gis>8 |

%% 18
  <e, a>8 fis16 gis a8 a' a g!16 fis e8 d |
  a,2 d |

%% 19
  fis8 d g e <cis e a>4. a8 |
  d4 b a a' |

%% 20
  a8 g16 fis e8 fis g16 fis e d e8 d16 cis |
  d,,4 a'8 d g,4 a |

%% 21
  d8 a d, a''' g fis e d |
  s2 c!8 <d d'> <a a' cis!> <fis fis'> | \break

%% 22
  \override Score.RehearsalMark.break-align-symbols = #'(clef) \override Score.RehearsalMark.direction = #DOWN \override Score.RehearsalMark.padding = #3 \override Staff.Clef.break-align-anchor = #-0.5 \mark \markup { \italic "cc" } g16 fis e fis d e fis g a g a b a4 |
  b4 g a4. d,8 |

%% 23
  g,8 fis e fis <d g>16 fis e d e d fis e |
  <c' e>8 d a d g,4 a |

%% 24
  \omit Staff.TimeSignature \time 2/4 d8 a d,4_\fermata |
  s2 | \bar "|."
}

musica = <<
  \clef treble
  \key d \major
  \time 4/4
  \omit Score.MetronomeMark
  \tempo 4=90

  \new Voice {
    \voiceOne
    \relative c' \voceUno
  }

  \new Voice {
    \voiceTwo
    \relative c' \voceDue
  }
>>


%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%


\paper {
%   line-width = 12\cm
  print-page-number = #f
  indent = #0
}

% #(set-global-staff-size 16)


\header {
  tagline = ##f
}


\score {
  \new Staff \musica

  \layout {
    \context {
      \Score
      \omit BarNumber
    }

    \context {
      \Staff

      beamExceptions = #'()
      baseMoment = #(ly:make-moment 1/4)
      beatStructure = 1,1,1,1

      \omit TimeSignature
    }
  }

  \midi {}
}

★ Ieri nella prepositurale di S. Lorenzo ebbe luogo un gran concerto sull’organo costrutto dalla rinomata ditta P. Bernasconi di Varese: l’organo fu tenuto dal valente prof. Enrico Bossi. — Ne parleremo.

★ Lo scultore Spertini ha condotto a termine il busto di Amilcare Ponchielli; è riuscito stupendo e quanti l’hanno veduto, rimasero meravigliati per la perfetta somiglianza; sarà esposto a Brera nel prossimo autunno.

Anche lo scultore Silvio Monti di Cremona ha finito un busto di Ponchielli: ne abbiamo visto la fotografia e ne pare che il lavoro dell’egregio artista sia degno di grandi lodi, per l’arditezza della stecca e per aver tracciato con molta vita i tratti caratteristici del compianto maestro.

★ Al dottor Edoardo Hanslik, professore di storia ed estetica musicale all’Università di Vienna e consigliere del Governo, fu conferito il titolo di consigliere della Corte.

★ La compagnia lirica inglese del signor D’Oyly Carte cominciò le sue rappresentazioni al teatro Wallner di Berlino col Mikado o Un giorno in Titipu, opera buffa in due parti, parole di W. S. Gilbert, musica di Arturo Sullivan. Parecchi pezzi piacquero tanto, che si dovettero ripetere.

★ La Società di S. Cecilia di Berlino, diretta da Alexis Hollaender, conta di eseguire nel prossimo inverno Le quattro Stagioni di Haydn e il Requiem di Verdi.

★ È in vista un’altra novità di Beethoven! Si è scoperta a Vienna la musica completa dell’azione festiva Per la consacrazione della casa, della quale finora non si conosceva che la ouverture.

★ Teresina Tua nella prossima stagione farà un giro artistico in Austria-Ungheria.

★ Nei giorni 22 a 24 del prossimo ottobre, la Società Liszt di Lipsia festeggerà il 76.mo natalizio di Franz Liszt.

Si eseguirà, tra le altre cose, l’oratorio di S. Elisabetta, messo in scena allo Stadttheater.

★ Il Journal de St. Pétersbourg pubblica lo statuto per la Fondazione internazionale Rubinstein. Antonio Rubinstein ha depositato alla Banca di Russia la somma di 25,000 rubli, i cui interessi sono destinati per accordare premi ai giovani compositori e pianisti e per le spese dei concorsi. I concorsi avranno luogo ogni cinque anni, il primo nel 1890, e scambievolmente nelle città di Pietroburgo, Berlino, Vienna e Parigi.

Saranno conferiti due premi, di 5000 franchi ciascuno, a due aspiratori di pari merito, o a colui che dal Giurì verrà proclamato come compositore e pianista di primo ordine. Nel caso che i primi premi non venissero aggiudicati, è in facoltà del Giurì di assegnare due premi di 2000 franchi ciascuno. Qualsiasi persona di sesso maschile, da 20 a 26 anni, a qualunque nazione appartenga, può prender parte al concorso, pel quale verranno richiesti, dai compositori: Concerti con accompagnamento d’orchestra o pezzi per pianoforte senza accompagnamento; dai concertisti: Concerti con orchestra, musica per pianoforte di ogni genere nello stile classico o moderno.

★ Dal London Figaro: «In quel più o meno attendibile libro d’informazioni — il Dizionario di Sir Giorgio Grove — vol. IV, pagina 250, si dice che il Ballo in maschera di Verdi fu rappresentato a Roma il 17 febbraio 1859. A pagina 254, di quell’identico volume, si legge che l’opera venne data, a Roma, il 17 febbraio 1857.»

★ Per lo spavento, poco mancò che a Westerville (Stato dell’Ohio, America), ove un principio d’incendio erasi manifestato in teatro, non accadesse una orribile catastrofe. Tuttavia vi furono tredici persone gravemente ferite, nell’impeto della pazza fuga dalle porte del teatro.

★ Una Società corale fiamminga è stata or ora fondata a Molenbeek-St.-Jean.

Direttore ne è il signor De Caffmyer, già allievo del Conservatorio di Brusselle.

Si fanno i migliori pronostici della nuova società — per quanto ne dice l’Echo Musical della metropoli belga.

★ L’Egitto possiede anch’esso, come Milano, la sua brava Estudiantina — spagnuola, però — che piace immensamente e fa ottimi affari. I coraggiosi chitarristi hanno incassato, nel giro di poche settimane, 7000 franchi netti di spese, in Cairo ed Alessandria.

Anche nella terra dei Faraoni, la chitarra trova simpatie. Chi l’avrebbe detto al buon re Davide?!...

★ Nell’ultima sua seduta, il Comitato della Società degli autori, compositori ed editori di musica francesi, ha votato una somma di 500 franchi a favore dell’Istituto Pasteur.

Se l’opera non fosse atto di squisita nobiltà, si potrebbe credere che l’esprit parisien avesse inteso di fare un Calembour... all’indirizzo di qualche tenore... arrabbiato!

★ Il professore Augusto Wilhelmj ha terminato il suo viaggio nell’Oriente e ritorna in Germania. A Costantinopoli fu molto festeggiato, ricevuto più volte dal Sultano e distinto con doni preziosi e onorificenze.

★ Il professore Joachim darà concerti in Francia nel mese di gennaio del prossimo anno, e si farà anche udire di nuovo ai concerti Colonne in Parigi.

★ Il magnifico giornale The Musical Standard di Cincinnati (America) reca, fra la sovrabbondante copia di materia variatissima, dei piccoli trafiletti molto curiosi e... paradossali. Uno è il seguente: «Shakespeare è il più grande artista letterario ch’abbia mai visto il mondo, e per conseguenza il più grande lavoro dell’arte letteraria fu scritto nella lingua inglese, la quale sarà la lingua musicale dell’avvenire. Imparisi a cantare dapprima in inglese, e nelle altre lingue poi.»

Non manca il buon umore nella redazione del Musical Standard.

★ L’opera Malawika di Felice Weingartner, rappresentata a Monaco sotto la direzione del compositore, ebbe buon successo.— 191 —