Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/185

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia (page 185 crop).jpg


XV.

MARGHERITA

di Massimiliano d’Austria, imperatore

n. 1479 — m. 1530


Non può darsi più fiero martire,
Che sugli ocelli vedersi rapire
Tutto il premio di un lungo sudor.



Pochi giorni soltanto avanti che Luigi XI fosse dall’Eterno chiamato a rendere conto del suo operato sulla terra, una innocente e soave bambina, un angiolo di bellezza e di candore, giungeva ad Amboise per dividere la prigionia del piccolo Delfino a cui era destinata in sposa; e come lui veniva affidata alle cure materne della Regina Carlotta, questa grande Infelice, alla quale non rimanevano più che pochi mesi di vita.

Quella bambina, che tutti si affrettarono a carezzare ed a vezzeggiare, era la graziosa Margheritina, figlia di Massimiliano d’Austria, che allora governava Paesi Bassi, e di Maria di Borgogna, l’unica figlia

     Le Donne di Casa Savoia 10