Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/330

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
276 le donne di casa savoia

mezzi, che non ci sono indicati. E si deve al sussidio di 50,000 ducatoni, dato da lei ad Emanuele Filiberto di Carignano, il sordomuto di Savoia, l’erezione del famoso palazzo Carignano, ove vide la luce il primo Re d’Italia, e sede quindi del primo Parlamento subalpino e italiano.

In generale però, Giovanna non fu gradita né a sudditi né a parenti; soltanto la nuora e le nipotine fecero eccezione, e fu in mezzo ad esse che trasse poi vita ritirata e tranquilla, sopravvivendo fatalmente a tutte due le sue predilette, e vivendo fino ad ottanta anni.