Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
28 le donne di casa savoia

concorso alla costruzione della Cattedrale di Porto, dove un gran Principe, del suo medesimo sangue, a esule volontario su quell’ultima spiaggia d’Europa, doveva trovare, 700 anni dopo, funebri onori e meritato compianto, al termine di una vita e di un Regno illustrato da molte glorie e da molte sventure».

E la memoria delle sue virtù e delle sue beneficenze, un momento sopita in Portogallo, allorchè un’altra Principessa di Casa Savoia, tenne ivi precariamente la Reggenza a nome di Spagna, circa il 1643, si risvegliò viva e gagliarda, alimentata da speranze non smentite, per accogliere e festeggiare, nel 1862, la giovine figlia del primo Re d’Italia, Maria Pia di Savoia, sposa del Re Don Luigi I di Braganza.