Pagina:Giovanni Magherini-Graziani - Novelle valdarnesi.djvu/126

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Cecco grullo 91


ci voleva sempre qualcheduno con sé. Anche un ragazzo gli bastava, pure di non andarci solo. Lo sa Gesù gli scherzi che gli hanno fatto. Non ho tanti capelli in capo.

Ogni tanto gli dicevano:

— Cecco, o che fai che non prendi moglie?

— La piglierò, — rispondeva lui.

— Ma quando?

— Quando la trovo!

— Allora starai un bel pezzo!

E stette davvero un pezzo a trovarla, perchè poveretto morì co’.la ghirlanda. E sapete se la meritò sul serio lui perchè il mondo è grande, non è vero? Ma io dico che anche a girarlo tutto in tondo non si sarebbe potuto trovare uno più vergognoso di lui colle donne. Se per combinazione ne trovava una che non conosceva, lo pigliava la vergogna, e invece di mettersi a discorrere come si farebbe tutti e stare in conversazione, a mala pena apriva bocca: se arrivava a guardarla, faceva un bel fare.

Quando fu morto il suo povero babbo, egli avrà avuto quindici o sedici anni; i suoi vennero via da podere, e tornarono alla Badia, a quel poderino che ci avevano di suo. Costì appena arrivato, fece subito amicizia con tutti que’ giovinotii, che lo volevano sempre con