Pagina:Giuseppe Aliani, Educazione della donne 1922.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


INDICE


Ai lettori ||
 Pag. vii
I. — Importanza dell’educazione della donna.
Influenza della donna nelle azioni umane. — La madre. — La sposa. — La figlia. — La sorella. — La donna ispiratrice degli artisti. — La donna nella vita e negli ordinamenti sociali. — Necessità e importanza della sua educazione. ||
 Pag. 1
II. — L’educazione della donna nella scuola.

La scuola elementare.

Carattere, indole e missione speciale della donna. — Necessità d’una educazione particolare. — Difetti dei vigenti programmi didattici, comuni per la scuola elementare maschile e per la femminile. — Modificazioni necessarie. — Istruzioni speciali per la maestra intorno all’educazione morale delle sue allieve. — Libri di lettura e altri mezzi educativi speciali. ||
 Pag. 12

La scuola complementare.

Suo fine. — Necessità di aver di mira in ogni insegnamento la particolare missione della donna. — La scuola e l’educazione morale della donna. — Esame dei programmi didattici vigenti. — Modificazione e raccomandazioni necessarie. — I lavori donneschi. ||
 Pag. 20

La scuola normale.

Fine della scuola normale femminile. — I vigenti programmi didattici. — Esame critico di quelli di lingua e lettere italiane, di storia, geografia, matematica, scienze ecc. — I lavori donneschi. — Inefficacia dei programmi didattici densi e pesanti. — La scuola di coltura generale e l’autodidattica. — La coltura esagerata prescritta per la scuola normale femminile. — La semplificazione e la riduzione dei programmi della scuola normale secondo il fine di essa. — Danni della scuola enciclopedica. — Il tirocinio magistrale. — I programmi dei corsi magistrali. — Il soverchio numero dei professori e l’insegnamento degli specialisti. — Danni e rimedi. ||
 Pag. 29