Pagina:Giuseppe Grassi - Saggio intorno ai sinonimi della lingua italiana (1821).djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1

ACCORDARE- CONCEDERE.

Il liuto, gradito passatempo delle donne, de’ ministrelli, e de’ paggi ne’ tempi cavallereschi, diede origine al verbo accordare, che nel suo primitivo significato vale tendere le corde d’uno strumento musicale in modo ch’esse possano armonizzare; si allargò poscia lo stesso significato da più corde a più voci, a più stromenti; quindi con felice trapasso da fìsico a morale, si disse accordare per temperare due o più opinioni diverse in maniera, che esse vengano a farne una sola, e però accordarsi vale convenire ne’ principi, idee di un altro; finalmente per estrema transizione si disse accordare per acconsentire in una cosa che ti sia chiesta, o proposta, ed in quest’ultimo significato, per quanto sia esso lontano dal primo, si sente pur sempre l’idea dell'accordo, poiché il consenso, che dai, ti pone d'accordo con chi ti propone una cosa, o te la chiede. Sono questi i soli e veri significati del vocabolo accordare, del quale si fa in questi tempi tanto scialacquo dagli scrittori inesperti.


2