Pagina:Gli sposi promessi I.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
16 gli sposi promessi - tomo i

tempi1 e che altre volte aveva l’onore di essere un discretamente forte castello; onore al quale andava unito il piacere di avervi una stabile guarnigione ed un comandante, che2 all’epoca in cui accade la storia che siamo per narrare era spagnuolo. Dall’una all’altra di queste terre, dalle montagne al lago, da una montagna all’altra corrono molte stradicciuole, ora erte, ora dolcemente pendenti, ora piane, chiuse per lo piú da muri fatti di grossi ciottoloni e coperti qua e là di antiche edere, le quali dopo aver colle barbe divorato il cemento3 ficcano le barbe stesse fra un sasso e l’altro e servono esse di cemento al muro, che tutto nascondono. Di tempo in tempo invece di muri4 passano le anguste strade fra siepi, nelle quali al pruno e al biancospino s’intreccia di tratto in tratto il melagrano, il gelsomino, il lilac e il filadelfo. Una di queste strade percorre tutta la riviera, ora abbassandosi, ora tirando piú verso il monte,5 ora6 in mezzo e vigne, ed ora7 sulla linea che divide i cólti dalle selve.8 Questa strada è talvolta seppellita fra due muri che superano la testa del passeggero, dimodoché egli non vede altro che il cielo e le vette dei monti:9 ma spesso10 lascia un libero campo alla vista, la quale quasi ad ogni passo scopre nuove, ampie11 e bellissimi prospetti. Poiché guardando verso12 settentrione tu13 vedi il lago chiuso nei monti,14 che sporgono innanzi e rientrano e formano ad ogni tratto seni o ameni o tetri, finché la vista si perde in uno sfondo azzurro di acque e di montagne; verso mezzogiorno vedi l’Adda, che, appena uscita dagli archi del ponte, torna a pigliar figura di lago, e poi si ristringe ancora e scorre come fiume, dove15 il letto è occupato da banchi di sabbia portati da16 torrenti, che formano come tanti istmi dimodoché17 l’acqua si vede prolungarsi fino

  1. e [a quelli] altre volte
  2. nei tempi
  3. [entrano|si pongono|fanno sí] si ficcano
  4. le strade
  5. ma scorrendo per lo piú verso la cima del pendio, sotto le falde|dove termina la collina campestre, venivano
  6. fra
  7. [sotto le selve] fra i cólti e le selve nel punto che
  8. [e si stende forse a due] e taglia cosí la riviera in tutta la sua lunghezza circa|pel tratto di forse due miglia, sicché|e taglia cosí tutta la riviera passando [su] al disopra del|Dalla valle
  9. che sembrano piegarsi su di lui
  10. Sottolineato in lapis con richiamo di crocetta a margine.
  11. Sic.
  12. il fondo del lago la
  13. [scorgi|vedi] hai dinna
  14. i monti che
  15. cedono
  16. qualche torrente
  17. l'Adda