Pagina:Gli sposi promessi I.djvu/84

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo iv. – il padre galdino. 65

tristo presentimento in cuore di andare ad udire una qualche sventura.1

Ma perché2 pigliava egli3 tanto a cuore gli affari di Lucia? E perché al primo avviso4 si era egli mosso come5 ad una chiamata del Padre Provinciale? E chi era questo Padre Cristoforo?6

Il Padre Cristoforo da Cremona era un uomo di circa sessant’anni e il suo aspetto come i suoi modi annunziavano7 un antico e continuo combattimento tra una natura8 prosperosa, rubesta, un’indole9 ardente, avventata, impetuosa,10 e una legge imposta alla natura e all’indole11 da una volontà efficace e costante. Il suo capo calvo e coperto all’intorno secondo il rito capuccinesco di una corona di capelli che l’età aveva renduti bianchi, si alzava di tempo in tempo per un movimento di spiriti inquieti e tosto si abbassava per riflessione di umiltà.12 La barba13 lunga e canuta che gli copriva14 il mento e parte delle guance, faceva ancor piú risaltare le forme rilevate15 alle quali una antica abitudine di astinenza16 aveva dato piú di gravità che tolto di espressione, e due occhj vivi, pronti, che di tratto in tratto17 sfolgoravano con vivacità18repentina: come due cavalli bizzarri condotti a mano da un cocchiere col quale sanno per costume che non si può vincerla, pure fanno di tratto in tratto qualche salto,19 che termina subito con una buona stirata di20 briglie.

Il signor21 Ludovico (22cosí fu nominato dal suo padrino quegli che facendosi poi frate prese il nome di Cristoforo23) il Signor Ludovico era figlio d’un ricco mercante

  1. Ma perché aveva egli in cuore questo presentimento? E perché si pigliava
  2. si
  3. tanta
  4. era
  5. se andasse all'o
  6. Se il lettore non fa tutte queste interrogazioni per [impazienza né per] malevola impazienza [né colla intenzione] né per [censurare] cavillare il povero narratore, ma per una sincera volontà [di essere informato] d'imparare e di essere informato della storia, legga quello che siamo per dirgli intorno [al Padre Cristo] al nostro buon frate, e sarà soddisfatto.
  7. il
  8. rubesta
  9. pronta
  10. e una volontà costante ed efficace
  11. [, ed eseguita] e mantenuta costante
  12. La barba [canuta che] presso ché (sic) tutta canuta. Le forme della sua faccia erano rilevate,
  13. canuta che gli
  14. la metà
  15. Ma
  16. aveva
  17. scintillavano
  18. e con bizzarria,
  19. forse per mostrare che obbediscono
  20. freno
  21. Qui signor; altrove invece, come si può vedere súbito, Signor. E cosí, con molti Padre, si avranno dei padre e Don, don, D. Rodrigo
  22. tale era il nome che fu dato
  23. per