Pagina:Gli sposi promessi II.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
206 gli sposi promessi - tomo ii

più a Geltrude che la voglia di sbrigarsi e di schivare quella collera. Geltrude, bisogna confessarlo, non amava molto il fratello; 1 e pei suoi modi aspri, sprezzanti, e imperiosi, e perché 2 di tutta la casa il Marchesino era 3 quegli che più sovente aveva il monastero in bocca; e perché le compiacenze e le distinzioni dei parenti sopra di lui, 4 la tenevano in uno stato continuo di paragone umiliante. Lo temeva essa però, ma fino ad un certo tempo non quanto egli avrebbe voluto: 5 e, come di lingua e d’ingegno ella era meglio fornita di lui, di quando [in quando] ella si vendicava, con un motto, di molti giorni di una pesante persecuzione. Era quindi fra loro come un continuo stato di guerra. Ma, quando dopo la sua prigionia, Geltrude comparve davanti al 6 fratello carica d’un fallo e d’un perdono, 7 alzando timidamente gli occhi sulla faccia dei fratello, 8 vi scorse una superiorità dalla quale non ebbe pure il pensiero di potersi ribellar mai; si senti soggiogata per sempre. Ed ora 9 il solo pensare che il fratello in un momento d’impazienza potesse profittare del vantaggio che ella le 10 aveva dato col suo fallo per gittarle un motto, un rimprovero che alludesse a quello, 11la faceva 12 tremare. Si pose ella quindi a sedere in fretta, e pure in fretta cominciò a vestirsi. Avrebbe potuto la poverina 13 riflettere che quel pericolo era troppo lontano; che il fratello in 14 un momento in cui 15 sperava da lei un tal sacrificio 16 era ben lontano dal dir cosa che potesse offenderla; e che alla fine 17 per grossolano e sventato ch'egli fosse, non avrebbe scherzato cosi di leggieri con l'onore di sua sorella, al quale il suo proprio era tanto vicino; ma 18 un effetto dei falli si è appunto di 19 render l’animo più soggetto a timori non ragionevoli.


  1. [E perché a questo erano | che for | e pei] e perché quell’amore che forse ella avrebbe sentito per un fratello le era comandato ad ogni momento come un dovere difficile, e perche i modi [qu] di questo non erano con lei (lacuna)
  2. fra tutti quelli
  3. [quelli che consiglia] per Geltrude il più instancabile consigliero del chiostro col
  4. le movevano una invidia ed una avversione
  5. Sic. [egli] quan
  6. fratel
  7. sentì in quel momento [alla sua presenza una inferiorità | dalla]nella sua presenza una superiorità | vide n
  8. vide
  9. il [timore] pensiero che
  10. Sic.
  11. le
  12. terrore
  13. rifl
  14. quel
  15. aspetta
  16. [se ... era disposto più] avrebbe posta ogni cura
  17. egli non doveva ricorrere cosi tosto a
  18. questo e appunto
  19. render l'animo