Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo i - tomo iii 387

TOLO II - TOMO III. 395 di tanto concorso, lo erano ancor più allora di vederlo tor¬ nare 1 al seguito d’una lettiga chiusa, ! a paro d’un prete, con quelle cavalcature sconosciute;3 ma 4 quello che portava al sommo il loro stupore 5 si era di vedere il loro padrone sen¬ z’armi. Quella partenza aveva dato luogo a molte congetture, e fatta nascere una aspettazione di qualche cosa di “ nuovo; ma il ritorno, invece di soddisfare la curiosità,'.la cresceva e la impacciava da vantaggio. Era una preda? Come l’aveva fatta iL padrone solo ? e perché il vincitore tornava disarmato? 0 che diamine era?8 Chinandosi umilmente davanti al pa¬ drone che passava, cercavano essi di spiare sul suo vólto qualche indizio di questa faccenda; ma il vólto del Conte 1 era impenetrabile: e gli scherani rimanevano a guardarsi l’un l’altro con la bocca aperta. Alla porta, il Conte scese dalla mula, e fece cenno 10 di fare altrettanto a Don Abbondio che lo guardava attentamente, " appunto per non perdere un cenno; e, veduto questo, si lasciò tosto sdrucciolare dalla sua mula. 11 Conte disse ai palafre¬ nieri: « aspettate qui ; » 12 disse al curato di seguire la lettiga; andò egli dinanzi, e disse ai lettighieri : « seguitemi. » Tutto si fece, com’egli aveva imposto:13 il Conte entrò col suo seguito nel cortile, si avviò alla stanza dov’era Lucia,14 ed entrato in quella che le era vicina,15 fece restare i lettighieri, si chiuse dentro, e comandò che la lettiga fosse posta a terra. Apri allo¬ ra*'1 lo sportello, diede la mano alla buona donna, la fece usci¬ re e disse17 sottovoce in modo da non essere inteso18 che da quelli che lo vedevano: « In quella stanza è la giovane da con¬ dursi via: e con lei una vecchia malandrina ... una vecchia. Io la chiamerò fuori: voi entrate, e voi pure Sigr. Curato. 19 Annunziate a quella giovane che è libera, che deve partir tasto con voi, che la cosa deve passare quietamente:2 non perdete tempo : quando ha inteso, quando è disposta, bussate ; 1 in quella comitiva misteriosa — 2 al fianco — 3 Segno, e a mar- fine, in penna: « . punto fermo ». — 4 che — r' e la loro curiosità — strano — 7 rendeva più — 8 Andavano — 0 che si chinava — 10 a Don Abbondio d’imitarlo — 11 per [sapere rego | potersi] potere ubbidire — 12 si pose dinanzi alla letti — 13 Segno, e a margine, in penna: «. punto fermo ». — 14 e giunt— 15 [fece] disse — 111 egli — 17 siamo alla metà dell’opera — 18 fuori che — 19 Fate in modo che la giovane | Poiché — 20 non gridi: non parli fate in modo che