Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1907, I.djvu/176

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


L’Imer avea ottenuto da S. E. Grimani il posto di seconda Donna per la sua figliola maggiore nell’Opera in Musica, che dovea rappresentarsi nello stesso Teatro di S. Samuele all’occasion della Fiera dell’Ascensione. Premevagli che la sua Marianna avesse una bella parte, ed io fui incaricato di comporre il Dramma.

La prima Donna doveva essere la Signora Maria Carnati detta la Farinella; il primo Musico il Signor Lorenzo Girardi, detto Lorenzino o Schiampetta.

Il Tenore il Signor Pompeo Basterj, ed ultima parte la Signora Eleonora Ferrandini, in abito d’uomo. Calcolata la Compagnia, composi un Dramma, che mi parve addattato al merito degli Attori, e lo intitolai Gustavo ^rimo Re di Svezia, appoggiando r intreccio sul fatto storico dell’avvenimento al trono di questo Eroe, conosciuto col nome di Gustavo Vasa.

Lavorai principalmente con arte le parti delle due donne, per rendere la seconda poco inferiore alla prima, salve però quelle Regole, che ho imparate una volta a Milano. Il celebre Maestro di Cappella Baltassare Galuppi, detto il Buranello, ne compose la musica; il bravo Jolli Modonese fece lo scenario, e Giovanni Gallo fu il Compositore de’ balli.

L’Opera piacque mediocremente. Il libro non poteva aver gran fortuna a fronte di quelli di Metastasio.

Dopo r Amalassunta, non volea più comporre Drammi per Musica. Ma perchè comporne? Troppa obbligazione aveva io colr Imer. Non poteva rifiutargli il piacere di servire la sua figliuola.

L’ ho io servita bene? Ho fatto quel che ho potuto. Ha ella incontrato? Così e così. Meglio per lei e per la sorella, che fossero restate nell’Arte Comica. Il Padre si è disfatto, si è rovinato per le sue figliuole: la prima non ha avuto fortuna, e la seconda non ha avuto condotta.

Ritornata l’Autunno seguente in Venezia la Compagnia di San Samuele, seppi ch’ella aveva cambiato due Personaggi: il Vitalba, ed il Pantalone Cortini. Al primo aveva sostituito Giuseppe Simonetti Lucchese, ed al secondo Francesco Bruna, detto Golinetti. 11 Simonetti, giovane di bella figura e di ottima aspettativa,