Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1907, I.djvu/82

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
44

sì bene condursi con la Cameriera, che le cavò di bocca il segreto. Allora usai anch’io dello stesso artifizio. Finsi di esser disposto ad accordarle corrispondenza, la feci andare dalla medesima Lavandaja, e là mi ricattai delle sue menzogne con tutte quelle ingiurie, che la mia collera mi ha suggerite. Ella non faceva che ridere, ed accordare senza scomporsi, cosa che mi avrebbe portato a rompere negli eccessi, se non avessi avuto timore di render pubblica la mia dabbenaggine e di farmi ridicolo nel Paese.

Per guarir d’una malattia, mi esposi ad un’altra. Ecco la seconda avventura. Mi posi a vagheggiare la figlia di un Caffettiere, men bella e meno prudente dell’altra. Le cose si avanzarono1 a segno, ch’ella mi diè l’accesso in casa, in tempo di notte. Era assente suo Padre ed un suo Fratello, e non eravi in casa che la Figlia, la Madre ed una Serva, tutte tre d’accordo per attrapparmi. Ardì ella di farmi passar all’oscuro dalla camera di sua Madre, per entrar nella sua. Io che non era pratico della casa, restai di sasso, quando, condotto per mano dalla figliuola, sentii la voce della Madre, ch’era nel letto, e che domandolle, o finse di domandarle, dove andava a quell’ora. Rispose ella ch’era andata a bere dell’acqua, e che ritornava nella sua camera. Così dicendo, mi fece animo colla destra, perch’io la seguissi; tremante, com’era, urtai una sedia, feci dello strepito, e la Madre credette, o finse di credere, che fosse stata la figlia. Entriamo nell’altra, dove ci aspettava la Serva, affinchè la modestia non avesse a soccombere. La Madre, fingendo d’insospettirsi, si alzò e accese il lume. Qual fu la mia sorpresa nel veder lume nella camera della Vecchia? La Giovine dal canto suo fingeva di essere intimorita, io volea discendere per la finestra; ma il salto mi parve troppo azzardoso. La Madre chiamò, picchiò all’uscio; persona non voleva rispondere. Diede la Vecchia due colpi assai leggieri alla porta, che essendo debole e mal chiusa, si aprì. Andò di primo lancio ad assalire la Figlia. La Serva, senza dir parola, sortì. Io mi posi in difesa della Giovine, che sapeva piangere e disperarsi. La Madre si rivolse contro di me; volea sollevare il vicinato colle sue strida,


e
  1. Testo: avvanzarono. - Ed.