Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1908, II.djvu/531

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LA BUONA MOGLIE 521

ATTO PRIMO.
SCENA PRIMA.
Camera in casa di Bettina.
Bettina a sedere, che fa le calze e sta cullando un bambino, poi Momola.

Bettina. (Cullando canta) Sto putelo no vol dormir. No so cossa mai che el gh’abia. No gh’ho mai un’ora de ben. Uh, quanto che stava megio da maridar! Almanco dormiva i mi soni, laorava co ghe n’aveva vogia, e andava a spasso co voleva. Me recordo che el me lo diseva el sior Pantalon, mio missier. Betina, magnerè el pan pentio. Oh! lo magno, lo magno. No credeva mai che Pasqualin me avesse da far sta cativa vita. Malignaze le cative pratiche! No gh’è caso: sto putelo no vol dormir. Momola. (chiama) Adesso, vita mia.