Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1908, III.djvu/21

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Ma poiché gentile siete cotanto, e delle grazie vostre libéra- lissimo, impartitemi ancora questa, cioè d’ accogliere e aggradire la tenue piccolissima offerta che or vi presento, e mi darete per questa via una nuova testimonianza della vostra bontà, ed io nuova obbligazione mi vedrò accrescere inverso di voi, per la quale, siccome per tante altre, con piena venerazione mi protesto di essere

Di V. S. Illustrissima

Torino, li 15 maggio 1751 (’).

Umiliss. Devotiss. Obbligatiss. Servitore Carlo Goldoni.

(1) Questa data è solo nell’ ed. Bettinelli.