Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1909, IV.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LE FEMMINE PUNTIGLIOSE 171

ATTO TERZO.
SCENA PRIMA.
Camera solita nella locanda, con tavolino e lumi.
Donna Rosaura e Don Florindo.

Florindo. Tant’è, voglio sfidare alla spada quel mangione del conte Onofrio.

Rosaura. Quando lo volete sfidare?

Florindo. Subito, domani mattina.

Rosaura. Mi parrebbe di commettere un’azione indegna, se restassi a Palermo sino a domani. Mandate subito a prendere il carrozzino; ordinate che attacchino i quattro cavalli, e avanti che suoni la mezza notte, usciamo da questa città.

Florindo. E mi persuadereste partire senza un qualche risentimento?