Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1909, IV.djvu/609

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IL POETA FANATICO 595

Amor, ti ti ha deciso che val più

La grazia femminil della beltà,
Ma parlemose schietto fra de nu:
L’una e l’altra xe forte in verità.
Se spirito gh’avesse e più virtù,
Diria de tutte do l’attività.
Fenisso, perchè v’ho seccà abbastanza,
Se ho dito mal, domando perdonanza.

Ottavio. Evviva, evviva.

Se ho detto mal, domando perdonanza.

Risuoni questa stanza.
Viva la poesia!
Sonatori, sonate sinfonia.

(si suona sinfonia, e tutti partono)

Fine dell’Atto Secondo.