Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1912, XV.djvu/362

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
354 ATTO QUINTO

Contessa.  Sono stata, per dir la verità, (al popolo)

Fin adesso bizzana...
Barone.  Tutto il mondo lo sa.
Contessa. La volete finire? La bizzarria per questo
Niente ha pregiudicato al mio costume onesto.
Eccomi sposa alfine...
Barone.  Di già questa faccenda
Tutti l’han preveduta all’alzar della tenda.
Contessa. Un seccator compagno non ho veduto al mondo;
In grazia di chi m’ode, mi accheto e non rispondo.
Con me, signori miei, siate cortesi e umani:
Con lui, perchè sen vada, battetegli le mani.

Fine della Commedia.