Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1913, XVI.djvu/135

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ATTO SECONDO.

SCENA PRIMA.

Bottega di caffè.

Ferdinando e Nicolò caffettiere.

Ferdinando colla lettera aperta in mano.

Ferdinando. Ehi Nicolò.

Nicolò. Lustrissimo.
Ferdinando. Dimmi, questo vigHetto
Da chi ti fu lasciato?
Nicolò. Noi so, da poveretto.
Mi no giera a bottega, quando che i l’ha porta.
Ho domanda ai mi zoveni, ma gnanca lori el sa.
Ferdinando. E una cosa curiosa. Tu che sei Veneziano,
Dimmi nel tuo linguaggio cosa vuol dir galano?