Pagina:Gozzano - Verso la cuna del mondo.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
46 goa: “la dourada„

che il poeta ha voluto dire. Mi aiuta, d’altra parte, il cuoco, lo sguattero di bordo, qualunque marinaio: il poema è popolare tra gli illetterati come da noi Bertoldo o i Reali di Francia: con questa variante che il libro è tra i capolavori più completi che il Rinascimento abbia dato alla letteratura europea. È l’opera nazionale portoghese, quanto sopravvive, ohimè, di tutta la grandezza coloniale dei giorni splendidi. Non per nulla, e non indegnamente, Camoens fu detto il Tasso del Portogallo. Tutti gli elementi delle grandi epopee sono ricordati intorno alla figura dell’eroe: Vasco De Gama, e intorno alla sua gesta: la scoperta delle Indie Orientali. Eppure non so leggerlo senza un sorriso d’irriverenza. La figura dell’Ulisside portoghese è così grottesca, camuffata secondo l’ossessione classicheggiante del tempo: sembra di vedere gli stivali, il robone logoro d’un pirata medioevale spuntare sotto la corazza, il casco clipeato delle reminiscenze omeriche e virgiliane. Tutto l’Olimpo Pagano e Cristiano presiede alla gesta. La Vergine Maria da una parte — una Vergine troppo paganeggiante — e