Pagina:Gozzi - Memorie Inutili, vol 2, 1910 - BEIC 1838429.djvu/68

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
62 memorie inutili

da’ comici sbalorditi dallo strepito dalla metá dell’ultimo atto sino alla fine.

Parvemi d’essere sollevato da un peso insopportabile, e considerando con vera persuasione per tutte le mie viste che quel mostro non dovesse piú essere riprodotto in sul teatro, mi volsi al Sacchi dicendo: — De’ turpi apparecchi meritavano questa punizione. Vi sarete finalmente avveduto della veritá del mio pronostico. — Oibò! — risposagli. — Il dramma piacque assai sino presso al fine, a tal segno ch’io sono certo che la gran piena, la impertinenza e la estrema lunghezza sieno state le sole cause di questa finale stravaganza. — Ciò detto, senza attendere da me altre parole, tutto riscaldato uscí dal palchetto, piantandomi senza dirmi nemmeno buona notte.

Me ne andai cheto alla mia abitazione colla sicurezza che quella commedia o per parere de’ comici o per un precetto da obbedirsi non dovesse piú ricomparire sulle scene. Il mio pensiero non era che l’inganno d’una mia confortatrice lusinga.