Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/252

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
244 Le Rime della Selva


In grembo alla madre antica,
     Sotto le morbide zolle,
     Ove si cheta la folle
     16Smania e la vana fatica?

E se ancor vivi, rammenti
     L’ora del tuo passaggio
     Per questo bosco selvaggio,
     20Ignoto quasi ai viventi?

E ti sovviene il pensiero
     Che in te qui fisse l’artiglio,
     Qui, dove manca sul ciglio
     24Dell’erma balza il sentiero?

Ah, se ancor vivi, di certo
     Ricordi il tutto: l’accesa
     Fede, l’inganno, l’offesa....
     28Questo silenzio deserto.

E se non vivi.... La scura
     Tua piaga vive nel segno
     Che lacera questo legno,
     32E incancellabile dura.