Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/276

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


9 glio 1929 \ Come articolo di divulgazione scientifica è fatto molto bene. §(130). Storie regionali. La Liguria e Genova. Cfr Carlo Mioli, La Consulta dei Mercanti genovesi. Rassegna storica della Camera di Commercio e Industria. 1805-1927, Genova, 1928. È recensito e riassunto nella «Civiltà Catto¬ lica» del 17 agosto 1929 \ Deve essere molto interessante e importante per la storia economica di Genova nel periodo del Risorgimento e poi nel periodo dell’unità fino alla sosti¬ tuzione dei Consigli d’Economia alle Camere di Commer¬ cio. Il Mioli era il segretario dell’ultima Camera di Com¬ mercio. Il libro ha una prefazione delPaw. Pessagno, ad¬ detto alParchivio storico di Genova. § {131 ). Azione Cattolica. Il conflitto di Lilla. Nella «Civiltà Cattolica» del 7 settembre 1929 è pubblicato il te¬ sto integrale del giudizio pronunziato dalla Sacra Congrega¬ zione del Concilio sul conflitto tra industriali e operai catto¬ lici della regione Roubaix-Tourcoing1. Il lodo è contenuto in una lettera in data 5 giugno 1929 del cardinale Sbarretti, Prefetto della Congregazione del Concilio, | a mons. Achille Liénart, vescovo di Lilla. Il documento è importante, perché in parte integra il Co¬ dice Sociale2 e in parte ne amplia il quadro, come per esem¬ pio là dove riconosce agli operai e ai sindacati cattolici il di¬ ritto di formare un fronte unico anche con gli operai e i sin¬ dacati socialisti nelle quistioni economiche. Bisogna tener conto che se il Codice Sociale è un testo cattolico, è però pri¬ vato o soltanto ufficioso, e in tutto o in parte potrebbe es¬ sere sconfessato dal Vaticano. Questo documento invece è ufficiale. Questo documento è certamente legato al lavorìo del Va¬ ticano in Francia per creare una democrazia politica cattoli¬ ca e Pammissione del «fronte unico», anche se passibile di interpretazioni cavillose e restrittive, è una «sfida» all’oc-