Pagina:Guasti - Sigilli pratesi.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 9 —


persona, e delle disavventure di questo Monsignore, correggendosi uno sbaglio di Ferdinando del Migliore seguito da altri. E tanto fa nella illustrazione del secondo, correggendo poi «alcun errore del Sansovino», e notando «alcuna cosa intorno l’arme del Sigillo».

9.

Arme de’ Casotti di Prato (col Sigillo dell’Opera di S. Maria Impruneta).

Vol. XXX, sigillo III, pag. 33 e seg. Il Manni vi riproduce la Necrologia di Giambatista Casotti, che fu pievano dell’Impruneta, scritta da Giuseppe Bianchini, e inserita già nella Raccolta Cologeriana, vol. XVIII; Venezia, 1738.

E questi sono i nove Sigilli pratesi pubblicati dal Manni. Altri due Sigilli furono illustrati posteriormente come ho detto, e sono i seguenti.

10.

+ s : fratris nicolai ostien : et velletren : epi . (Sigillumi fratris Nicolai Ostiensis et Velletrensis Episcopi).

Se ne trasse il disegno dalle impronte in cera che pendevano da alcune pergamene esistenti nel nostro Archivio Diplomatico, che contengono documenti del tempo in cui quel Cardinale fu legato in Toscana per Benedetto XI, ed ebbe tanta parte nelle cose della Chiesa e dell’Italia. Il disegno, con la erudita illustrazione del cav. Luigi Passerini, si vede nel vol. I di questo Periodico di Numi-