Pagina:Guasti - Sigilli pratesi.djvu/94

Da Wikisource.

— 86 —

a parte delle innumerabili obbligazioni contratte per tal cagione da‘ miei Fratelli, coquali, dopo un ossequioso ringraziamento, mi do l’onore di dichiararmi per sempre. Firenze, 5 marzo 1718. Umilissimo et obbligatissimo servitore f. lodovico agosti casotti dei Predicatori.

§ 3. Dopo il 1720 pare che adunanze letterarie non avessero più luogo, tacendone gli Atti, i quali ripigliano dopo cinquant’anni così: «Adunatisi la sera del dì 16 febbraio 1771 nelle stanze del loro Casino i signori Accademici Infecondi, fu proposto loro dall’eccellentissimo signor dottor Francesco Torracchi, Console di quel tempo, di riassumere l’antica Accademia letteraria, che fiorì sotto il nome di Accademia degl’Infecondi per vari anni, e specialmente fra il 1710 e il 1720, aggregata all’Accademia del Casino; avendo dall’Accademia del Casino medesimo non solo il nome degl’Infecondi, ma ancora il comodo delle stanze e dei lumi, e di quant’altro potesse occorrere per le adunanze letterarie che gli fosse piaciuto di fare; indipendente in tutto l’una dall’altra, ciascheduna con il suo Consolo e ufiziali separati, i di cui membri o accademici si dovessero scegliere da ogni rango di persone, e ascrivere senz’alcuna tassa o spesa». Il che vuoi dire, che il Casino serviva a divertire un «rango» solo; cioè quello de’Nobili, co’quali era permesso di far comunella ai Dottori. Fu approvata la proposta con ventisei voti, non ostante tre contrari; e allora si elessero quattro che con il Consolo scegliessero «un numero sufficiente di soggetti, che e potessero dar cominciamento e ristaurare l’Accademia letteraria». Quaranta furono gli scelti ed eletti; i quali radunati l’undici d’aprile, nominarono Console Carlantonio della Cima, maestro della scuola maggiore del Pubblico e valentissimo prete. Questi elesse per segretario un altro bravo sacerdote, Anton Giovacchino Tronci; e tutto il Corpo accademico fece Censori o Conservatori Lazzaro Palli canonico e Pietro Torracchi rettore del Seminario. Nella