Pagina:Guida al Lago d'Iseo.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
74

pagna troveranno reliquie di costruzione lombarda del secolo XIII. — Abitanti 1689.


Gianico, poco oltre Artogne, fa bella mostra dell’oratorio della Madonna eretto nel 1533 sopra vedetta amena, " Abitanti 834.


Darfo. — In diploma di Enrico III agli Scalvini dell’anno 1047 si dice, come quelli doveano tributare all’impero mille libbre di ferro all’anno in Curte Dervi, ed era nella residenza dell’ufficiale imperiale a Darf, dove scendesi per via lungo il torrente Des, per accedere anche dal mercato di Pisogne, ove era la piazza degli Scalvini. Darfo allora era notevole solo per la corte regia, stazione daziaria. Poscia fu soverchiato dallo sviluppo del vicino comune di Montecchio, e dalle rocche de’ Federici. Darfo ha bei boschi bene amministrati, e pascoli capaci di quattrocento capi grossi e quattro latterie sociali1. — Abitanti 2275.


Montecchio era frazione di Darfo sull’Oglio; patì immensa rovina dal fiume nel 1471. Allora la cor-

  1. Il 15 ottobre 1834 due battaglioni di fanteria ed uno squadrone di cavalleria dell’Austria invasero questo paese per punire popolani che s’opposero all’alienazione de’ boschi e de’ pascoli comunali.