Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/159

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

147


Il principe Soutzo, nato nel 1841 ad Atene, vi era professore di fortificazione; nel 1856 si recò a Parigi per fare gli studi classici; era entrato nella scuola d’applicazione di Metz, ne uscì per assumere servizio in un reggimento di genio, in qualità di ufficiale straniero. Nel 1869 andò in Rumania, ove condusse in moglie Natalia Maurogheni, figlia del ministro delle finanze rumene, da cui ebbe un figlio nel 1870.

In una sera di quell’anno, trovandosi il principe Soutzo al teatro dell’Opera di Bucharest con la principessa sua moglie e con la sua cognata, schiaffeggiò un tal Catargi, parente della moglie. Ne seguì un duello nel quale Catargi ebbe la peggio.

Nel 1872 si separò dalla moglie, che non voleva seguirlo in Grecia e riusciti vani i tentativi di riconciliazione da parte del suocero, il principe Soutzo condusse seco il figlio, attraverso la Bessarabia; ma ai confini fu arrestato e ricondotto a Bucharest. Negli uffici del prefetto di polizia, Soutzo s’incontrò con il principe Ghika, che, pare, si fosse interessato affinchè il piccolo Soutzo fosse restituito alla madre. Di qui l’odio profondo che il principe Soutzo nutriva per Ghika.

Nel 1873 il Soutzo raggiunse la moglie a Parigi, ove più volte ebbe occasione d’imbattersi in Ghika, parente di sua moglie. Il 23 novembre, incontratolo in via Saint-Petersburg, Soutzo scese di carrozza, schiaffeggiò il giovane Ghika e tranquillamente rimontato in vettura si allontanò. Più tardi Soutzo mandava il proprio indirizzo allo schiaffeggiato Ghika. Il duello fu deciso e Ghika, che era ritenuto come uomo di carattere dolce, pieno di cuore e franco, vi perì.

Il principe Soutzo fu condannato a quattro anni di prigione e i suoi testimoni a tre; i padrini di Ghika a due anni della stessa pena.


Nel 1873. Sciacca e Scelsi. — A Barcellona, grosso paese in quel di Messina, un duello con la sciabola aveva luogo tra lo Sciacca e lo Scelsi. Lo scontro fu provocato da un