Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/232

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
220


I combattenti erano il capitano Porteneut, direttore dell’East-Louisiana-Mailroad e Mac-Evoy, negoziante.

Quei signori erano cugini, e avevano, per ragioni d’interesse, della ruggine tra di loro.

Il signor Porteneut aveva sfidato il sig. Mac-Evoy, ma senza precisare l’arma, il luogo, l’era.

In America, ciò vuol dire che quando i due avversari si incontrano, si picchiano di santa ragione, come possono.

Il signor Porteneut un giorno entrò in uno spaccio di liquori, ove incontrò suo cugino. Tratto di tasca il revolver, picchiò leggermente col calcio di esso sulla testa dell’altro, come per dirgli «Ohe! cugino; sono qua!»

L’altro trasse di tasca il revolver e.... cominciò il fuoco.

Risultato del duello:

Il signor Porteneut ha un braccio fracassato.

Il signor Mac-Evoy ha una palla nell’addome e un’altra in una spalla.

Il padrone del locale ha una palla in una gamba.

Una donna, che si trovava lì per caso, ha una palla.... in fondo alla schiena.

Un gatto è rimasto freddo cadavere.

Gravemente feriti uno specchio, due vasi di cristallo e una sedia.

Una poltrona è stata mortalmente colpita al basso ventre, sebbene abbiano prontamente ricucita la ferita.


Aprile 1890. — Il codice penale di quasi tutti gli stati dell’Unione (Stati Uniti), classifica duellanti e padrini alla pari coi più volgari assassini da strada. Ad ogni modo, la guisa di combattere in queste particolari tenzoni erasi fin qui limitata quasi esclusivamente alle armi bianche e da fuoco portatili, non escluso in certi casi il pugnale.

Ora, da S. Antonio (Texas) giunse la notizia di un duello, combattuto fra due messicani, e che, quantunque stranissimo per la sua eccentricità, non è però nel fatto più barbaro di