Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

71

si ricompose a mestizia, quando uno dei padrini del morto, gli picchiò la mano sulla spalla, dicendo:

— Ed ora a noi, signor barone Ropp, perchè voi siete un codardo, un uomo spregevole, che colpite nell’ombra e per mano di sicari. Se avete ancora un po’ di sentimento dell’onestà, mettetevi in guardia.

Ropp, sorpreso da questo linguaggio, e non potendo questa volta farsi sostituire, accettò l’immediato combattimento, nel quale ferì mortalmente l’avversario.

Ma, quale non fu la sorpresa di tutti, quando i medici, accorsi per soccorrere il ferito, constatarono che l’avversario del barone Ropp era una giovane donna, bellissima nell’aspetto; che era la contessa Lodoiska?

Eroina dell’amore, la buona, la costante ed affezionata Lodoiska, aveva voluto vendicare la morte del fidanzato, o per lui morire!

Alla inattesa scoperta, l’onta colorò il viso scialbo del barone Ropp, che rampognato da tutti, da tutti maledetto, si trapassò con la spada che aveva ucciso Trautmansdorf, e deturpato, con una ferita mortale, l’incontaminato corpo della bellissima contessa de R**.

Questo doppio duello accadde nel novembre del 1834 negli stati prussiani. Le conseguenze estremamente tragiche che ne derivarono, commossero l’intiera Europa, che rimase attonita e muta davanti all’esempio raro di costanza nell’affetto, che alle donne dette la contessa Lodoiska; alla quale, però, non s’è ancora inalzato un monumento!


1835. Everett White e il colonnello Bellamy; Aimé Sirey e Durepaire; la Fraternelle. — Il 28 novembre 1835 un duello funesto commosse l’intiera Florida. Ne fu causa l’elezione di un deputato al Congresso americano, per la contea di Jefferson.

I due avversari erano il capitano Everett White, fratello di un deputato e il colonnello Bellamy, che era già stato