Pagina:I Nibelunghi, Hoepli, 1889, II.djvu/174

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Avventura Ventottesima

In che modo i Burgundi giunsero al castello di Etzel


     Come i Burgundi in quella terra entraro,
Hildebrando, l’antico di Verona,
N’ebbe novella, e ciò ridisse ancora
Al suo prence e signor.1 Grave dolore
5Gli era cotesto, e sì ’l pregava intanto
Di bene accôrre i prodi cavalieri
E valorosi. E Wolfharto l’ardito
Addur fece i destrieri, e con Dietrico
Molti guerrieri assai, forti e animosi,
10Cavalcando scendeano alla campagna

  1. Dietrico o Teodorico.