Pagina:I Nibelunghi, Hoepli, 1889, II.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Avventura Ventesima

In che modo re Etzel mandò in Borgogna per Kriemhilde


     Un tempo fu, che donna Hèlche morìa,
E re Ètzel cercavasi all’intorno
Un’altra sposa. Appo un’altera vedova,
Là, ne la terra di Borgogna, quale
5Donna Kriemhilde si dicea, ne andavano
Gli amici suoi. Da che morta si giacque
D’Hèlche leggiadra la persona, ei dissero:
     Se disïate nobil sposa, quella
Che più illustre e migliore ebbesi mai
10Un sire, questa stessa, o re, prendete.
Era l’uom suo Sifrido valoroso.
     Disse quel re possente: Oh! come dunque