Pagina:I Vicerè.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
210 I Vicerè

diate. Perchè apostrofare soltanto gli articoli, i pronomi e le particelle? Egli scriveva: «Il flagell’accuorav’i naturali... La lav’avanzavas’incontr’a quel borgo....» Per dar più scioltezza al discorso diceva: «Ne continuando» invece di «continuandone» ed anche «gli proporre» invece di «proporgli....» Don Cono soltanto gli dava retta, discutendo se solenne dovesse scriversi con una o con due elle; tutti gli altri voltavano le spalle a quella bestia che, dopo aver perduto per la sua bestialità due impieghi, aspettava d’esser nominato direttore degli scavi! Don Blasco e donna Ferdinanda, fra gli altri, ma ciascuno per suo conto, glie lo dicevano sul muso, senza tanti riguardi: cantavano ai sordi però, chè il cavaliere era sicuro questa volta d’aver afferrato la fortuna pel ciuffo. Il marchese e Chiara, venendo tutti i giorni a palazzo, era preciso come se non ci fossero; perchè, mentre la gente parlava d’una cosa e d’un’altra, essi ad altro non pensavano che alla prole. Ogni mese, in un certo periodo, Chiara pareva proprio nelle nuvole: non rispondeva alle domande che le facevano, o rispondeva a vanvera; poi traeva in disparte tutte le signore, una dopo l’altra, e sottoponeva loro all’orecchio certi suoi quesiti. Per questo, quando don Blasco andava a casa di lei, incitandola nuovamente contro il principe e Raimondo, non gli dava retta, con la testa scombussolata dalla continua ed intensa aspettazione. Ferdinando, da canto suo, lasciava più che mai cantare lo zio monaco. Felice d’essere assoluto padrone delle Ghiande, vi s’era sbizzarrito a modo suo; a poco a poco però il podere era caduto in rovina, ed egli se n’era accorto. Tutte le cose lette nei libri d’agricoltura aveva voluto provare: appurato, per esempio, che in ogni albero i rami possono fare da radici e le radici da rami, aveva preso a sperimentar la verità, schiantando gli aranci alti e rigogliosi per ripiantarli capovolti: ad uno ad uno tutti gli alberi erano morti. Nondimeno egli non si sarebbe deciso a smettere quelle sue speculazioni, se non ne avesse pensate altre di diverso genere. Fra i molti