Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

i fisionomisti nel seicento 107

Si dilunga maggiormente a rappresentare gli aggruppamenti dei caratteri che costituiscono i vari tipi criminali, piuttosto che ad esaminare particolarmente le singole parti del corpo. Avverte inoltre come da un solo segno non si possa dedurre la natura dell’uomo, ma sia necessario il concorso di molti. Rispondendo così a distanza di qualche secolo alle sciocche obbiezioni degli oppositori di Lombroso, che tentarono di gettar il ridicolo facendo credere che sopra un unico carattere, e spesso di secondaria importanza, volesse erigere la diagnosi di delinquenza specifica.

Elvezio Giovanni, col Microscopium physiognomiae medicum, id est tractatus de physiognomiae del 1676 (Waesbergios), si acquistò gran fama, quantunque la sua opera non abbia originalità alcuna.


4. — Samuele Fuchsius, di cui ho già tenuto parola nell’Archivio di Psichiatria, mi pare degno di speciale osservazione e credo di dover parlare con qualche larghezza della sua opera.

Porta nel frontispizio questa scritta:

“Samuelis FVCHSII cvs lino pomerani | metoposcopia et ophthalmoscopia | Argentina exudebat Theodosius Glaserus | sumptibus Pauli Ledertz | M.DC.XV„.

Sono intercalate nel testo pregiate incisioni in rame, le quali in parte riproduciamo. Alcune di queste figure rappresentano tipi presi dal