Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
12 i precursori di c. lombroso

vità, nell’ordine fisico con quel complesso di anomalie regressive, ataviche o morbose che si riassumono sotto il titolo di “caratteri degenerativi„. La preponderanza delle cause esterne determina una delinquenza meno grave ed una correggibilità possibile, mentre quella delle cause interne dà luogo in generale ad una criminabilità più grave e non suscettibile di cura.

Ma il delinquente tipico, quello che a preferenza troveremo descritto nelle opere dei Precursori, è il delinquente nato, che per l’accumulo dei caratteri degenerativi viene a impressionare anche il profano, che scorge nella sua fisonomia qualche cosa di feroce, di inumano, di teratologico, e fa pensare che veramente esso sia un uomo d’altri tempi, un anacronismo in mezzo alla società attuale.

Allo studio di questo tipo Lombroso si rivolse con maggior cura ed attenzione, e potè in esso meglio dimostrare come nella conformazione esterna e nei caratteri fisici vi fosse un mezzo per riconoscere la costituzione psichica e le manifestazioni morali ed affettive. Questo solo ci limiteremo di riassumere dalla grande opera di Lombroso.

2. — Il complesso delle note degenerative che si rilevano all’esame antropologico dei delinquenti, e specialmente quelle del cranio e della faccia, contribuiscono a rendere la fisonomia criminale caratteristica per l’espressione che ne risulta di tendenze e di attitudini morali corri-