Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/86

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
82 i precursori di c. lombroso

cura qui, lasciasse di pensare ad altro, e molto giova il cavarli sangue e usar cibi di poco nutrimento„.

È esattissimo quando parlando di malinconici dice: “diventano melanconici per le troppo vigilie, pensieri e solitudini e per cibi cattivi„.


6. — Questa per sommi capi l’opera di Giovanni Batt. Della Porta, il quale meriterebbe davvero di essere considerato come il precursore dell’Antropologia criminale, e l’iniziatore di quel movimento generale negli studi che diede origine alla fioritura di tanti fisonomisti della fine del 500 e per tutta la durata del secolo XVII. Ma qui occorre rivendicare la precedenza del merito di aver svincolata la Fisiognomica dall’Astrologia ad un altro autore del 500, che se venne ricordato, lo fu come un seguace del Della Porta, mentre l’opera sua di Fisiognomica fu stampata quando il Della Porta non aveva che 19 anni, ritenuto, come vuole il Bianchi, che egli sia nato nel 1535 e non nel ‘40, e in quell’età non poteva aver certo commesso alla stampa cosa alcuna d’importanza. Voglio parlare di Guglielmo Grataroli di Bergamo, che nel 1554 stampava in Basilea un trattato: De praedictione morum naturarumque hominum cum ex inspectione partium corporis, tum aliis modis, mentre la 1ª edizione della Fisiognomica del Della Porta è del 1586.

Ed è doverosa questa rivendicazione, in quanto che uno dei meriti maggiori che si attribuì al