Pagina:I promessi sposi (1825) I.djvu/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

7

procacciar fede alle cose, alle quali, per la loro stranezza, il lettore sarebbe più tentato di negarla.

Ma, rifiutando come intollerabile la dicitura del nostro autore, che dicitura vi abbiam noi sostituita? Qui sta il punto.

Chiunque, senza esser pregato, s’intromette a rifare l’altrui lavorìo si espone a rendere uno stretto conto del suo, e ne contrae in certo modo l’obbligazione: è questa una regola di facto e di diritto, alla quale non pretendiamo punto di sottrarci. Anzi per conformarci ad essa di buori grado, noi ci eravamo proposti di dar qui minutamente ragione del modo di scrivere da noi tenuto; e a questo fine siamo andati, per tutto it tempo del lavoro, cercando d’indovinare le critiche possibili e contingenti, coll’intenzione di ribatterle tutte anticipatamente. Nè in questo sarebbe stata la difficoltà; giacchè (dobbiamo dirlo ad onore del vero) non ci si presentò alla mente una critica, che non le venisse insieme una risposta trionfante, di quelle risposte che, non dico risolvono le quistioni, ma le mutano. Spesso an-