Pagina:Il Mistero del Poeta (Fogazzaro).djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


III.


Nel giugno del 1872 la signora andò col marito a passare l’estate sul lago di Ginevra. Intendevano ritornare in Italia per il Sempione e trattenersi poi alquanto sul Lago Maggiore, a Stresa o a Pallanza. Ella mi doveva scrivere da Ginevra se una mia visita segreta colà fosse possibile. In caso diverso avrei tentato vederla sul Lago Maggiore. Le promisi di lavorare, nel frattempo, alacremente.

Ella era infatti alquanto sorpresa e mortificata dell’assoluta inerzia intellettuale di cui l’amore mi aveva colpito, e ch’io, nel mio segreto, mi spiegavo perfettamente. Durante un anno e mezzo non avevo scritto che quattro o cinque liriche amorose, eleganti secondo il poter mio, perchè