Pagina:Il Mistero del Poeta (Fogazzaro).djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il mistero del poeta 39

sione, improvviso come il fiore dell’agave. Ora il mio cuore batteva «l’agave, l’agave!» Vi strinsi ambo le mani su, ansando. Credetti in quel punto che gli occhi miei mandassero veramente luce.