Pagina:Il Mistero del Poeta (Fogazzaro).djvu/84

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
80 il mistero del poeta

un’ora di contatto spirituale e di simpatia. Una relazione d’amicizia, una corrispondenza potrebbe forse nel futuro non esser buona, renderci più penoso il nostro stato. Noi conserveremo così più intatto e poetico il ricordo di quest’ora.

«Io parto posdomani e forse anche domani, se sarà possibile. Addio ancora. Mi perdoni e non cerchi, La supplico, rendermi difficile ciò che la mia ragione e la mia volontà riconoscono necessario. La ringrazio dei versi, che non mi lascieranno più. Dio La benedica in tutto che opera, in tutto che ama.

«Violet Yves