Pagina:Il Trentino.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IV. - Monti e valli; cenni orografici, geologici ed orometrici. 31

montuosi del Trentino alla zona meridionale (Alpi calcari meridionali).

Tenendo conto delle suddivisioni minori delle grandi sezioni alpine, diremo che i monti del Trentino alla destra dell’Adige appartengono a quella zona meridionale delle Alpi centrali che si stacca dallo Stelvio, è limitata dall’Adda, dall’Adige dalla pianura lombarda ed alla quale si dà generalmente il nome di Alpi Retiche meridionali. I monti trentini alla sinistra dell’Adige formano quella sezione delle Alpi orientali che si indica variamente dai geografi coi nomi di Alpi Veneto-Trentine (che io credo il più adatto) o di Alpi dolomitiche o di Alpi cadorine o Venete o finalmente col nome più complesso di Alpi dolomitiche trentine. Questa sezione (che corrisponde alla parte più occidentale della Alpi calcari meridionali) è compresa dall’Adige, dal Rienz, dalla Drava, dal rio di Sesto, dal Passo di Montecroce (1638 m.), dal torrente Padola, dalla Piave, dal Passo di S. Croce, dal P. di Fadalto (489 m.), dal lago Morto (275 m.), dal Meschio e dalle pianure veronesi, vicentine e trevigiane.

3. Le varie catene, che appartengono alle Alpi Retiche meridionali, conservano solo nella parte occidentale una direzione da E. a W. mentre nella parte orientale esse sono disposte parallelamente al lago di Garda e alla valle dell’Adige. Esse — due sole eccettuate — appartengono in parte o del tutto al territorio trentino e mentre nella parte settentrionale si elevano al limite delle regioni alpine di primo ordine, nella parte meridionale discendono con modeste altitudini e con dolce declivio nella pianura italiana. Alle prime appartengono il gruppo dell’Ortler, le Alpi di Val di Non, il gruppo dell’Adamello e il gruppo di Brenta; alle seconde le Alpi Orobie, le Alpi Luganesi, le Alpi della Val di Ledro, il gruppo del Bondone e il monte Baldo1.



  1. Oltre alle opere particolari citate nelle descrizioni dei singoli gruppi, ricordo tra le opere generali sulle Alpi e sul Trentino quelle che per questo capitolo ho maggiormente consultato:
    De Saussure, Voyages dans les Alpes. Neuchatel, 1779-96. — Schaubach Ad. Das sudöstliche Tirol. ecc. Iena, 1867. — Ball., Alpine guides. London, 1868. — Stoppani A., Il bel paese. Milano, 1876. — Moysiso-