Pagina:Il diavolo.djvu/231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Il diavolo, quando non può adoperare la violenza per venire a’ suoi fini, adopera l’astuzia, e volentieri usa i modi legali, se dai modi legali si ripromette guadagno. Dove non gli è dato rubare, patteggia e traffica; compra, a più o men caro prezzo, quanto non gli sarebbe donato; stipula contratti, assume obblighi e li osserva.

L’idea di un possibile patto col diavolo fu, nei tempi di più viva ed ingenua credenza, un’idea che s’offerse spontanea agli spiriti, e che molti ne dovette tentare con acri e strane lusinghe. Se il desiderio più vivo del principe delle tenebre era quello di sedurre anime, e se per vedere appagato questo suo desiderio egli usava