Pagina:Il libro dei versi (1902).djvu/130

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ORSO VIVO 119




Trol è fier colosso
Negro, alto, grosso,
Ha una figura
Che fa paura;
15Tocca il soffitto
Quando sta ritto,
Sulla ventraia
Tien la mannaia...
. . . . . . . . . .
Bimbi copritevi
20Sotto il lenzuol,
Chè viene Trol!


Trol, cuoco e boia,
strangola e scuoja;
Strozza i puttelli,
25Cuoce i tortelli,
Dà vita e morte;
Ma le sue torte,
Pei santi Dei!
Non mangierei....
30. . . . . . . . . .