Pagina:Inventione de Nicolò Tartaglia.djvu/23

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

P R I M O. 7


l'altro la linea .c d. Dico che questi dui corpi giõgendo giongendo giongendo al fine di q̃sti questi questi dui lor mouimẽti movimenti movimenti uiolẽti violenti, violenti, cioè l’uno allo istãte istante, istante, ouer over over põto ponto ponto .b. et l’altro allo istãte istante, istante, ouer over over põto ponto ponto .d. andariano de egual velocita. Ma dal principio di tali loro mouimẽti movimenti movimenti cioe, l'uno da lo istãte istante istante .a. et l’altro da lo istãte istante istante .c. se partirião partiriano partiriano de inegual uelocita velocita, velocita, pche perche perche q̃llo quello quello che doueria doveria doveria paßare passare passare per lo trãsito transito, transito, ouer over over spacio .a b.(p per per eßer esser esser più lõgo longo longo di l'altro) se partira più veloce da lo istãte istante istante .a. che non non fara l’altro da lo istãte istante istante .c. la qual cosa se dimostrara in questo modo. Perche se li detti dui corpi trouaßeno trovasseno trovasseno alcun resistẽte resistente resistente in li dui istãti istanti istanti .d. et .b. li quali fußeno fusseno fusseno simili et eguali in resistentia, fariano in eßi essi essi dui effetti (p per per la quinta suppositione) eguali onde (p per per la tertia suppositione) andariano de egual uelocita velocita velocita , che è il primo proposito .a. dimostrar il secõdo secondo secondo dal trãsito transito transito , ouer over over linea .a b. maggiore ne segaremo con con la imaginatione la parte .b k. egual al trãsito transito, transito, ouer over over linea .c d, minore, et pche perche perche li detti dui corpi giõgẽdo giongendo giongendo alli dui istãti istanti istanti .d. et .b. andariano de egual uelocita velocita velocita (come di sopra e sta dimostrato) haueriano haveriano haveriano trãsito transito transito de egual uelocita velocita velocita spacij egualmẽte egualmente egualmente distãti distanti distanti da li preditti dui lochi, ouer over over istãti istanti istanti .b. et .d. (per la secõda seconda seconda suppositione). Adonca li detti dui corpi trãsiriano transiriano transiriano de egual uelocita velocita velocita l’uno p per per lo spacio .k b. partiale, et l'altra per lo spacio .c d. totale, cioè. Paßariano Passariano Passariano quegli in tẽpi tempi tempi eguali. Et perchè quãto quanto quanto più un corpo graue grave grave (nel moto violẽte violente violente ) se andara alũtanãdo aluntanando aluntanando dal suo principio (per la terza propositione) tãto tanto tanto più andara pigro e tardo. Adonque il corpo che veniße venisse venisse da lo istante a. andaria più veloce p per per lo spacio .a k. che per alcun luoco del spacio .k b. partiale, seguita adonca (per comuna sciẽtia scientia scientia ) che il corpo che ueniße venisse venisse dallo istãte istante istante .a. andaria più ueloce veloce veloce p per per lo spacio .a k. che non non andaria l’altro in alcun luoco di spacio .c d. totale. Il corpo adonque, che venisse dal ponto, ouer over over istãte istante istante .a. si parteria più ueloce veloce veloce da eßo esso esso istante .c. e non faria quello che se partisse da lo istante .a. da eßo esso esso istante .c. che è il secondo proposito.


Propositione. V.


Niũ Niun Niun corpo egualmẽte egualmente egualmente graue grave, grave, puo andare p per per alcun spacio di tẽpo tempo, tempo, ouer over over di loco, di moto naturale, e uiolẽte violente violente insieme misto.


Essempi gratia, sel fuße fusse fusse una poßanza possanza possanza movẽte movente movente in põto ponto ponto .a. laqual doueße dovesse dovesse tirare un corpo equalmẽte equalmente equalmente graue grave grave uiolẽtemẽte violentemente violentemente p per per aere, & et et che tutto il trãsito transito: transito: chi far doueße dovesse dovesse il detto corpo de quella spinto: fuße fusse fusse tutta la linea .a.b.c.d.e.f. Dico che il detto corpo non non passara parte alcuna di tal suo trãsitto transitto transitto di moto uiolẽte violente, violente, naturale insieme misto, ma passara per q̃llo quello, quello, ouer over over totalmẽte totalmente totalmente di moto uiolẽte violente violente puro, ouer over over parte di moto uiolẽte violente violente puro, & et et parte di moto naturale puro, et q̃llo quello quello istãte istante istante , che terminata il moto uiolẽte violente violente ,quel medemo sara principio dil moto naturale, et se poßibel possibel possibel fuße fusse fusse (per laduersario ladversario ladversario ) che q̃llo quello quello potesse passare alcuna parte di moto uiolẽte violente, violente, et naturale insieme misto, poniamo, che quella sia la parte .c.d. Seguiria adonque che il detto corpo paßando passando passando