Pagina:Italiani illustri ritratti da Cesare Cantù Vol.1.djvu/501

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

gabriele malacrida 477

Gesuiti; aver il Malacrida scritto bensì una vita di sant’Anna, ma tutt’altra dalla allegata. Su tali documenti una nuova vita, o piuttosto apologia fu stampata testè1, dove ci parve strano mancasse il documento più importante e più diffuso, cioè l’atto d’accusa e di condanna.

Ma allora quel fantasma spaventevole che dal calamajo sorge col titolo di pubblica opinione, volle fare la prova decisiva dell’onnipotenza sua contro la verità e il buon senso col recare i principi a cacciare, e il papa ad abolire i Gesuiti, che, come dice Heyne, furono non giudicati ma giustiziati.




  1. Histoire de Gabriéle Malacrida, l’apôtre du Bresil au XVIII siècle, par le P. Paul Mury. Parigi, 1865