Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
102 materia e radiazione


qual caso il fotone risultante dovrebbe avere la stessa massa d’un atomo di elio.

Fotoni di una di queste due specie dovrebbero avere una massa senza paragone più grande di quella della radiazione ordinaria, e dovrebbero essere così immediatamente riconoscibili. I fotoni potrebbero riguardarsi come pallette tutte moventesi alla stessa velocità, la velocità della luce. Se una certa quantità di pallette sono lanciate fuori da un cannone tutte con la stessa velocità, i proiettili con massa maggiore apporteranno maggiore danno, e quindi avranno potere penetrante più grande. Lo stesso avviene con gruppi di fotoni di specie diversa; i fotoni più massicci hanno il potere penetrante più grande. Vi è una formola matematica che ci permette di dedurre il potere penetrante d’un fotone dalla sua massa, ed essa mostra che fotoni con la massa dell’idrogeno o dell’elio dovrebbero avere un enorme potere di penetrazione.

Noi abbiamo già parlato della radiazione altamente penetrante, comunemente chiamata «radiazione cosmica» che cade sulla Terra dallo spazio esterno, e che è capace di penetrare diversi «yards» di piombo. Non è tuttavia certo se questa sia una vera e propria radiazione o semplicemente una corrente di elettroni; ma la prima alternativa sembra la più probabile perchè gli elettroni dovrebbero muoversi con un’energia inconcepibilmente alta per aprirsi a forza una via