Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
76


to per 18° sotto l’orizzonte: per mezzo di questo calcolo la notte sotto i poli si estende soltanto a 11 settimane, e propriamente sotto il polo artico dal 15 di novembre fino al 29 di gennajo; e sotto il polo antartico, dal 12 di marzo fino al 1 di agosto. A ciò si aggiunge ancora, che la luna compie ugualmente la metà del suo giro sopra l’orizzonte, e abbrevia ancora più per questo mezzo la metà della notte polare. Considerando inoltre le continue aurore boreali unite allo splendore accecante della neve, troveremo rimediato all’oscurità più del bisogno, poichè a cagione del freddo, del ghiaccio e dell’infertilità della terra niuno vi abita.

2. Il freddo d’inverno supera tutto ciò che si possa credere ed immaginare, e non senza orrore leggiamo il viaggio di Hemskerk intorno alla scoperta di Spitzberg e della nuova Zembla, come pure le avventure de’ Russi che passarono l’inverno a Spitzberg1. Sui confini di questa zona fredda, in causa del continuo soggiorno del sole sopra l’orizzonte, accrescesi veramente il calore fino a quel

  1. Ved. fra gli altri Adelung Geschichte der Schiffahrten und Verisuche zur Entdeckung des nordoestlichen Weges nach Japan.