Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

99


dunque 17°, 41’, o". Il meridiano di Lima nel Perù è situato 70°, 9', 3o" più occidentale che quello di Parigi; questo, dedotto da 380°,dà la sua longitudine 309°,50’, 30". Ciò non ostante parlerò giusto e più intelligibile, dicendo: il mio meridiano è posto di tanto più verso l’est o l’ovest, che quello di Parigi.

Ne’ paesi grandi deve aversi ancora riguardo alla fabbrica ove si comincia a contare la longitudine. Se, per esempio, sotto il 60° di latitudine, dove il circolo parallelo dà solamente 7 1/2 miglio per grado, vi giacesse una città la quale si estendesse quasi un miglio dall’est all’ovest, come Pietroburgo, il sole sulla parte orientale monterebbe 32 secondi più presto che sulla parte occidentale; così il confine orientale avrebbe 2 minuti più di longitudine che l’occidentale.

I circoli paralelli che ci servono per contarvi le longitudini, siccome sono disuguali e diminuiscono verso il polo, fanno sì, che avvicinandosi ad esso, diminuisce ancora la lunghezza del nostro cammino sullo stesso paralello, affinchè il giorno ci nasca un’ora più presto. Sotto l’equatore con 15° abbiamo da fare 15 volte 15 miglia: sotto il 60°