Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

xxi


Noi non conosciamo sufficientemente le proprietà di essa. Di una sola materia elettrica, che si respinge da se stessa, la quale però, secondo Franklin, attrae tutti gli altri corpi, non tutt’i fenomeni si possono spigare. La ripulsione de’ corpi negativamente elettrizzati nel vacuo, dimostra apertamente, che l’elettricità negativa è una materia propria, diversa dalla positiva, e che ambedue i corpi rispingon sè stessi, ma scambievolmente si attraggono. Hube1 considerando, che i fenomeni elettrici riguardano tutt’i corpi, ed influiscono moltissimo sull’organizzazione delle piante e degli animali, opinò, che in loro potesse forse trovarsi la vera cagione, per cui tutti mostrano un’inclinazione determinata, ed una così insuperabile attrazione fra loro.

Del resto questa empirica cognizione della natura è fondata sopra ciò che esiste secondo leggi necessarie, in che sta la vera cognizione della natura nel senso rigoroso; o sopra gli esseri

  1. Nelle sue lettere sopra la fisica, scritte a un giovine signore di considerazione.