Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/379

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

347


Gli sbocchi che il mar baltico si è procurato presso la Danimarca nel gran mare del nord, sono stati ultimamente aumentati ancora per un canale artificiale. Veramente poco conviene di farne qui menzione; ma siccome unisce due grandi mari, può essere riguardato come una cosa rara che veggasi sul globo. Questo canale comincia nel porto di Kiel, fra la città ela fortezza, e poco lontano da Holtenau, e va fino al lago di Flemhaed, ove si unisce col fiume Eyder ch’esce dal detto lago. L’Eyder di quando in quando viene spurgato, di modo che il canale continua pel suo mezzo fino a Rendsburg e Toenningen, ove l’Eyder isbocca nel mare del nord. La sua lunghezza dal mare del nord fino al baltico è di 27 ⅔ miglia geografiche, e la parte di tal canale scavata ad arte è di più di 5 miglia. Il canale è largo sul fondo 54 piedi, sulla superficie dell’acqua 90 piedi, ed è profondo 10 ½ piedi: è fornito di 6 chiuse magnifiche ed ottime, ciascuna delle quali costa 60 fino a

    land and Lappmark. 1802 vol. I 4. p. 183 ed un estratto di tal opera con rami nel Museum des Wundervollen. vol. 2. quint. 4. p. 128. seq.