Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42

I Francesi per le loro misure si servirono della tesa per unità. Essi la divisero in 6 piedi, il piede in 12 pollici, il pollice in 12 piccole linee, la linea in 10 punti; di modo che un piede parigino è diviso in 1440 piccole parti uguali. Qual estensione ha dunque un punto, quale un piede parigino?

La verga del Reno è divisa in 12 piedi del Reno, il piede in 12 pollici, il pollice in 12 linee. Nella matematica si contano ordinariamente sulla verga 10 piedi, sul piede 10 pollici, sul pollice 10 linee. Paragonando ambedue i piedi, il piede del Reno è un poco più corto; e delle 1440 parti eguali, nelle quali è diviso il piede francese, solamente ne contiene 1391; gli mancano dunque 49 punti parigini per arrivare ad una eguale misura col piede francese. La profondità del mare e delle acque si misura a braccia: la profondità delle miniere a tese; misure che variano ne’ differenti paesi.

Gl’incomodi che ne nascono, il continuo ridurre queste misure ad un’altra benancbe incerta, l’assai facile errore che ne può nascere, confondono spesso le idee.

Ciascuna misura arbitraria, non fissata